Teatro

San Benedetto

 

di Venezia

 

     

Eretto nel 1755 dalla famiglia Grimani, su un fondo di proprietà dei Venier e Tiepolo, fu inaugurato l’anno seguente con Zoe del Cocchi. Era dotato di una pianta di forma quasi circolare e di un palcoscenico di grande ampiezza, bene attrezzato. Dopo l’incendio del 1773 fu riedificato con pianta a ferro di cavallo per conto di un’impresa sociale di patrizi. Subentrò al San Giovanni Grisostomo quale primo teatro veneziano riservato all’opera seria (non senza concessioni al balletto), mantenendo tale posizione di rilievo fino all’inaugurazione della Fenice (1792). Dopo essere rientrato in proprietà dei Venier che lo ribattezzarono con il loro nome (1787), il teatro fu venduto a Giovanni Gallo (1821) e, nel 1868, assunse il nome di Teatro Rossini.

 

 

 

 

            A cura di Rodrigo             

 

www.haendel.it

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 03-11-04