Vincenzo Re

 

( Parma, 1695 - Napoli, 1762 )

 

 

Legato molto alla famiglia di origine di Parma, si firmava sempre Vincenzo Re “da Parma”, cominciò a lavorare a Torino. Nel 1737, in qualità di aiuto di Pietro Righini, arrivò a Napoli nel 1737 col compito di contribuire alla costruzione del Teatro di San Carlo e di realizzare la scenografia per lo spettacolo di inaugurazione, ACHILLE IN SCIRO.
Collaborò con il maestro sino al 1740, sostituendolo in sua assenza quale pittore e realizzatore delle scene. Dopo il 1740 prese il suo posto nel massimo Teatro di Napoli quale “Inventore, Direttore e Architetto delle scene, ajutante della Regale Foriera”, creandone oltre 100 per opere e balli nell’arco di 22 anni di lavoro, cioè sino alla Morte nel 1762.
Fu anche ideatore di macchine per gli apparati di vari festeggiamenti. Oltre che per l'opera, preparò gli allestimenti per gli spettacoli di prosa e le feste che si tenevano nel Teatrino di Corte e nei palazzi della nobiltà. Lasciò sempre il lavoro nei teatri minori ai suoi collaboratori Antonio, Francesco e Giuseppe Baldi. Dai pochi documenti rimasti (15 tavole incise da Giuseppe Vasi), alcuni dei quali conservati al Victoria and Albert Museum di Londra, si può desumere una ispirazione bibienesca, specie nelle scene di architettura, anche se sono presenti elementi caratteristici, quali la costante ricerca del sorprendente e del meraviglioso.

 

 

 

Scenografie di Vincenzo Re

 

 

 

decorative line

 

 

A cura di Arsace

 

www.haendel.it

 

Ultimo aggiornamento: 01-11-04