Margherita Salicola Suini

 

( 1660 - 1717 )

 



Assieme alla di lei sorella Angiola, attirò la benevola attenzione di varie personalità, per il suo spiccato talento canoro.
Margherita Salicola ha contribuito a far brillare il Teatro Barocco, tanto quanto Baldassarre Ferri, la cui richiesta presso le Corti principesche invece di far sospendere un conflitto con una tregua, tese a far precipitare i rapporti fra Elettori e Duchi, scappandoci anche il morto.
Stimata dall'Imperatore Leopoldo I, gran cultore dell'opera nei minimi dettagli, richiesta dai Duchi di Toscana, collega di Antonio Pistocchi e di Cortona, sempre legata al duca di Modena, fu contesa fra i teatri di Venezia, Bologna, Parma, Reggio, Sassonia.

Il pregiato lavoro di Alessandro Ademollo di fine ottocento da cui è tratta la storia sottostante ci illustra benissimo quanto brillò questa “Stella” canora di fine seicento e prima decade del settecento.

 

Margherita Salicola di Ademollo

 

 

 

A cura di Arsace

 

www.haendel.it

 

Ultimo aggiornamento: 24-01-05