Tolomeo

HWV 25

 

Tolomeo, Re d'Egitto  

Dramma per musica in tre atti

Musica di George Frideric Handel, completata il 19 Aprile 1728

Libretto di Nicola Francesco Haym, da Tolomeo e Alessandro (1711) di Carlo Sigismondo Capece

Prima rappresentazione: 30 Aprile 1728, King's Theatre, Haymarket, Londra 

Cast della prima:

Tolomeo: Signor Senesino, castrato contralto 
Seleuce: Francesca Cuzzoni, soprano 
Elisa:
Faustina Bordoni, soprano 
Alessandro:
Antonio Baldi, castrato contralto 
Araspe: Giuseppe Maria Boschi, basso 

Orchestra:
2 corni, 2 flauti dolci, flauto traverso, 2 oboi, fagotto, archi e basso continuo

Note:
7 rappresentazioni nella stagione. 
Handel riprese Tolomeo nel maggio 1730, con 12 aggiunte, per 7 spettacoli, e nel gennaio 1733, per 4 spettacoli.

 

 

 

 

Struttura dell'opera:

Atto I



1 - Ouverture
2 - Tolomeo: Recitativo: Orgoglioso elemento
3 - Tolomeo: Aria: Cielo ingiusto, potrai fulminarmi
4 - Alessandro: Aria: Non lo dir col labbro
5 - Elisa: Aria: Quell'onda, che si frange
6 - Seleuce: Aria: Mi volgo ad ogni fronda, m'arresta
7 - Elisa: Aria: Se talor miri un fior che non pu germogliar
8 - Tolomeo: Arioso: Tiranni miei pensieri, datemi di riposo
9 - Seleuce: Aria: Fonti amiche, aure leggiere, mormorando
10 - Araspe: Aria: Respira almen un poco, oh misero mio core
11 - Tolomeo: Aria: Torna sol per un momento, ombra cara.

 

Atto II



1 - Elisa: Arioso: Voi dolci aurette al cor, mostrate
2 - Elisa: Aria: Quanto felice quell'augelletto
3 - Seleuce: Aria: Aure portate al caro bene le tante pene
4 - Tolomeo: Aria: Se un solo quel core ch'io chiudo nel petto
5 - Elisa: Aria: Il mio core non apprezza volgar fiamma
6 - Alessandro: Aria: Pur sento, oh Dio, che l'alma in calma
7 - Seleuce: Aria: Dite, che f, dov', l'idolo mio?
8 - Araspe: Aria: Piangi pur, ma non sperare
9 - Seleuce e Tolomeo: Duetto: Se il cor ti perde
 

Atto III



1 - Alessandro: Recitativo: Madre, pagasti al fine
2 - Alessandro: Aria: Se l'interno pur vedono i Numi
3 - Araspe: Aria: Sar giusto e non tiranno, se far cader
4 - Elisa: Aria: Voglio amore oppur Vendettada chi l'alma
5 - Seleuce: Aria: Senza il suo bene la Tortorella sospira
6 - Elisa: Aria: Ti pentirai crudel d'aver offeso un cor che tanto 
t'ama
7 - Tolomeo: Aria: Son qual rocca percossa dall'onde
8 - Seleuce: Aria: Torni omai la pace all'alma
9 - Tolomeo: Recitativo: Inumano fratel, barbara madre
10 - Tolomeo: Arioso: Stille amare, gi vi sento tutte in seno
11 - Seleuce e Tolomeo: Duetto: Tutto contento or gode quest'alma 
innamorata
12 - Applauda ogn'uno il nostro Fato.

- - - - - - - - - - - - -

Appendice: Cleopatra e Seleuce: Aria: Io vo' di duolo in duolo
Aria: Parmi che giunta in porto

Passiamo alla strumentazione: L'ouverture porta in scena oltre agli archi e continuo, gli oboi, e per il primo arioso di Tolomeo spiccano solo archi: l'Aria "Mi volgo ad ogni fronda, m'arresta" invece presenta la caratteristica di avere un violino e un traversiere in evidenza: in 
fondo essendo un aria bucolica, il flauto ottempera bene ad evocare tale atmosfera; anche la stessa aria "Fonti amiche, aure leggere, 
mormorando" si arricchisce di flauti. L'arioso d'apertura del secondo atto, "Voi dolci aurette al cor, mostrate" si distingue per la suddivisione dei violini e degli oboi, e la scrittura si complessifica nell'aria di Seleuce "Dite, che f, dov', l'idolo mio" (che in realt mi richiama in mente la parte centrale della celeberrima aria tratta da Alcina "Di te mi rido semplice stolto", quel ..che f, ...dov'...): ci sono 3 gruppi di violini, di cui il 3 in sordina e violoncello e violoni del continuo pizzicati.
Il coro "Applauda ogn'uno il nostro fato" inece presenta lo schieramento Corno I e II, Oboe I e II, violino I e II, viola e continuo. Le appendici invece sono 2 arie ma direi con strumentazione standard.

Quello che sorprende e che balza agli occhi sono appunto i recitativi,
praticamente ridotti all'osso (3), 22 arie (24 se con l'appendice),3 
ariosi, 2 duetti e un coro.

Lang ci racconta che " una strana opera, assolutamente non drammatica ed episodica, manca di recitativi ( in realt ci sono, ma microscopici) ed  praticamente una vera e propria opera ad arie sul genere delle vecchie opere di Scarlatti. Molte arie bellissime e quando i due amnti sono in lotta cadono addormentati e smarriscono la via,
l'opera contiene delle belle scene elegiache e pastorali; nel complesso 
solo una raccolta di gradevoli pezzi da concerto".
Da ci si desume che recitativi portati a zero e ottima musica, il lieve tono negativo di Lang che in fondo lui voleva a tutti i costi inquadrare Handel come un precursore del Romantico, una cosa assurda a pensarsi!

Hogwood nella biografia sul Maestro eccelso sottolinea la stringatezza di recitativi, assieme all'opera "Riccardo Primo" e "Siroe" dove i recitativi sono accorciati per soddisfare il pubblico inglese.


                    

 

 

 

Il Libretto

 

Discografia

 

 

 

Stille amare
Tolomeo
(Jennifer Lane)

 

 

decorative line

 

 

A cura di Arsace & Rodrigo  

 

www.haendel.it

 

Ultimo aggiornamento: 29-12-07