Composizioni Handeliane

 

 

 

Cecilia, volgi un sguardo

 

 

 

La cantata CECILIA VOLGI UN SGUARDO, HWV 89 datata 1736 ed per soprano e tenore. La strumentazione prevista di due violini, viola e continuo.
Venne concepita da Handel nel 1736, quindi si tratta di una eccezione rispetto alle altre cantate che furono invece composte per lo pi fra il 1706 e il 1710, durante il Suo soggiorno in Italia.
La cantata fu eseguita la prima volta il 19 febbraio 1736, per la festa di Santa Cecilia, come completamento di una serata in cui Handel aveva dato l'Ode in testo inglese ALEXANDER'S FEST.
L'aria per soprano "Sei cara, sei bella", dal ritmo allegro ma non troppo, presenta una incredibile freschezza con deliziose fioriture ed abbellimenti. Il tema centrale sublime, contrastando il ritmo andante allegro: quasi un arioso e le note del soprano si librano limpidissime nelle sfere eteree celesti. Tale tema, rielaborato con ornamentazioni differenti, sar ripreso da Handel nell'aria "Sweet accents" della cantata, "Look Down, harmonious Saint", HWV 124, il cui testo tratto da The Power of Musik di Newburgh Hamilton.

 


Libretto


 


decorative line


 

 

La cantata Cecilia, Volgi un sguardo si pu trovare, assieme al mottetto su testo latino SILETE VENTI, HWV 242, nel cd:

Georg Frideric Handel
ITALIAN CANTATAS

Jennifer Smith, soprano
John Elwes, tenore
Antony Pleeth, violoncello
The English Concert
Trevor Pinnok

Archiv Produktion - 419736-2 AH
DDD - durata: 55,08

La registrazione del giugno 1981.



                 

decorative line

 

 

A cura di  Arsace

 

www.haendel.it

 

Ultimo aggiornamento: 09-12-07