Giuseppe Tartini

 

 

( Pirano (Istria), 8 aprile 1692 - Padova, 26 febbraio 1770 )

 

 

 

Giuseppe Tartini

 

 

Tartini godette in vita della massima stima come compositore, violinista virtuoso, insegnante di violino e teorico.
Nato a Pirano (Istria) nel 1692, venne destinato dal padre alla carriera ecclesiastica, e dal 1708 studiò legge a Padova. Nel contempo manifestò una spiccata propensione per la musica.
Dopo la morte del padre, Tartini abbandonò la tonaca e nel 1710 si sposò. La moglie venne però rinchiusa dai parenti in convento e Tartini fu costretto a fuggire e riparare  in un monastero ad Assisi. Successivamente si trasferì ad Ancona dove poté ricongiungersi con la moglie.
Nel 1716 riprese gli studi e dal 1721 fu il violinista principale nell’orchestra della Basilica del Santo di Padova.
Acquisita una fama internazionale, venne chiamato a Praga dove soggiornò dal 1723 al 1726; poi tornò definitivamente a Padova, dove nel 1728 fondò una scuola di violino di rinomanza internazionale. Da quell'anno, l'editore Le Cène di Amsterdam iniziò la pubblicazione dei suoi lavori, principalmente i famosi concerti per violino.  

Tartini f
u grande innovatore della tecnica violinistica, e le sue composizioni strumentali si distinguono per uno stile cantabile che anticipa il periodo classico.
Di lui rimangono circa 130 concerti e oltre 200 sonate per uno o due violini e basso continuo. Importanti anche i suoi trattati di acustica e didattica. Non si distinse invece nella produzione vocale.

 

 

Tartini nel Web



 

Discografia

bullet

Stabat Mater
+Abos & Gasparini: Stabat Mater  
Poulendard, soprano; Oro, controtenore
Ensemble Stradivaria, dir. Cuiller

Cypres
(1 CD, 2001)

 

 

 

decorative line

   

 

A cura di Rodrigo

 

www.haendel.it

 

Ultimo aggiornamento: 22-12-04