Handel

 

Tumulato aWestminster

  

Abbazia di Westminster, Canaletto 1749

 

Tre giorni prima della sua morte nel 1759 Handel espresse per iscritto il desiderio di venire tumulato nell'Abbazia di Westminster, assieme ai grandi d'Inghilterra.

Ai solenni funerali intervennero tremila londinesi, tanto che un giornale riportò: « Fu il più grande assembramento di persone di tutti i livelli della società per un solo avvenimento »
I cori dell'Abbazia, della Cattedrale di St Paul e della Cappella Reale celebrarono il servizio.

Sulla sua pietra tombale si legge "GEORGE FREDERIC HANDEL Nato il 23 febbraio 1684 Morto il 14 aprile 1759".
La data di nascita parrebbe un errore, ma ciò è dovuto al fatto che l'anno nuovo nell'Inghilterra di quel periodo non iniziava il primo gennaio, ma il 25 marzo: per l'inglese contemporaneo quindi, Handel era nato nel 1684.

La sua tomba è adornata da un monumento dallo scultore Louis François Roubiliac, inaugurata nel 1762. Pare che il viso della statua, a grandezza naturale, sia esattamente somigliante al maestro perché modellata dalla sua maschera mortuaria.
Dietro la figura di Handel, un angelo che suona l'arpa fra le nubi e sullo sfondo l'amato organo; alla sua sinistra alcuni strumenti musicali e lo spartito del suo oratorio più noto, il Messiah.


 

Il monumento funebre di Handel nella Westminster Abbey, opera di Louis François Roubiliac, 1761

 

« Sotto questo Luogo
Sono riposti i Resti di George Frideric Handel.
Il Musicista più eccellente
Che qualsiasi Età mai produsse:
Le cui Composizioni erano un
Linguaggio sentimentale
Piuttosto che meri Suoni;
E superò il Potere delle Parole
Nell'esprimere le varie Passioni
Del Cuore Umano
»

epitaffio anonimo pubblicato da un giornale inglese il giorno seguente ai funerali.

 

 

 

decorative line

 

 

A cura di Rodrigo

 

www.haendel.it

 

Ultimo aggiornamento: 13-09-04